Nunzi: “Il terziario sia solidale con i metalmeccanici Enel”

CIVITAVECCHIA – Solidarietà nei confronti dei metalmeccanici impegnati nella vertenza con l’Enel. E’ quanto chiede al mondo del terziario il rappresentante dell’associazione politica “Meno poltrone più panchine”, Tullio Nunzi, che sollecita operatori turistici e commerciali ad una iniziativa di concreto supporto.

“La vertenza Enel proseguirà per tutta la prossima settimana – afferma Tullio Nunzi – Vertenza importante, vista la tragica situazione occupazionale della nostra citta, a livelli di profondo sud; ovvio che la mancanza di lavoro si riverbera sui consumi, facendo derivare la crisi dei commercio in generale. Credo pertanto che la vertenza interessi tutta la città e propongo alle organizzazioni di categoria del terziario di dare non solo la solidarietà ai lavoratori, ma ipotizzare al limite anche la chiusura di 1 ora o posticiparne l’apertura. L’alternativa alla strategia energetica, che in questi anni ha devastato il territorio e l’ambiente (a fronte di risvolti occupazionali), è il recupero di una vocazione turistica di questo territorio che ha i fondamentali per un suo rilancio”.

“Commercio e turismo vivono del territorio come contenitore dei vari segmenti turistici – conclude Nunzi – La solidarietà alla vertenza dei metalmeccanici può essere l’inizio di una battaglia di una comunità intera, che si oppone allo strapotere dell Enel ed il primo passo per una alternativa di strategia economica basata sul turismo”.