Nunzi: “Il Dpcm è un nuovo colpo a turismo e ristorazione”

22

CIVITAVECCHIA – Da Tullio Nunzi riceviamo e pubblichiamo:

“Certo rispetto al lockdown totale le indicazioni del nuovo Dpcm, chiusura alle 24,consumo al tavolo sono più accettabili, ma sono un ulteriore colpo a settori come turismo e ristorazione già profondamente in ginocchio.
Tenendo conto che i nuovi provvedimenti oltre che il comparto della ristorazione vanno a colpire tutta la filiera eno agroalimentare.
Solo l’effetto annuncio sulla stretta, ha fatto perdere al settore il 20% di fatturato. Si prevedono con i nuovi provvedimenti perdite fino a 100 milioni di euro; ovviamente perdite di posti di lavoro che in questo settore, sono composti principalmente da giovani e donne. Riduzione dei consumi interni, restrizioni aiuti finanziari, strumenti di formazione per affrontare un cambiamento epocale ,sgravi fiscali e incentivi consistenti sono necessari se si vuole salvare un settore così determinante per l’economia cittadina”.

Tullio Nunzi