Nube nera dal forno crematorio: “Vogliamo chiarezza”

CIVITAVECCHIA – Preoccupazione tra i residenti, e non solo, per la fuoriuscita di una consistente quantità di fumo nero nella tarda mattinata del 27 settembre dal forno crematorio situato presso il nuovo cimitero sulla Braccianese Claudia, è fuoriuscita una enorme quantità di fumo nero; fenomeno immortalato da un occasionale passante ma che ha poi fatto il giro sul web e rilanciato oggi dal Comitato Punton di Rocca e dal Comitato “In nome del popolo inquinato”.

“La notizia – affermano in una nota congiunta i due comitati – giunta in tempi reali alla attenzione del vice sindaco e assessore all’ambiente Manuel Magliani ha subito prodotto un interessamento dello stesso presso la società che ha giustificato il fatto come causato da ‘uno sbalzo di tensione che ha prodotto l’apertura dei camini in automatico, disservizio subito rientrato’. Bene ha fatto l’assessore Magliani a dare comunicazione del fatto a ‘Città metropolitana’ per le eventuali azioni di competenza. Questi comitati attendono con interesse l’esito degli accertamenti che porrà in essere la città metropolitana in quanto preoccupati, oltre per la nube di fumo nero sprigionatasi, per il ripetersi di tali fenomeni in condizioni differenti dal 27 settembre, con il cimitero pieno di visitatori, fatto che potrebbe provocare anche momenti di panico tra gli stessi e inalazione di fumi di combustione”.