Manunta: “Continua il positivo confronto con il Ministero dell’Ambiente”

386

CIVITAVECCHIA – Facendo seguito all’incontro dello scorso 28 giugno presso l’ufficio del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, al quale erano presenti il sindaco Cozzolino, l’assessore all’ambiente Manuedda, il presidente del consiglio Menditto ed il consigliere metropolitano Manunta, l’amministrazione comunale, come da accordi, ha formulato presso il dicastero una proposta informale che contiene alcuni spunti per eventuali interventi normativi.

Dichiara Matteo Manunta: “Si tratta di interventi finalizzati al contenimento delle emissioni da traffico navale, quali l’applicazione di un tenore massimo di zolfo nei combustibili pari allo 0,10% in massa per tutte le zone di mare; la fissazione di limiti e di procedure di verifica e monitoraggio delle emissioni al camino; la realizzazione dell’elettrificazione delle banchine nei principali porti individuando risorse per gli interventi infrastrutturali e gli incentivi economici agli operatori affinché utilizzino l’elettricità erogata da terra o in alternativa utilizzino sistemi di accumulo a bordo in grado di consentire un’alimentazione totalmente elettrica delle navi durante le fasi di stazionamento in porto”.

“Contestualmente a tale proposta – prosegue – corredata di indicazioni di massima sulla tempistica della realizzazione dei vari interventi, è stata richiesta una prima verifica riguardo il carattere vincolante della Strategia Energetica Nazionale circa la data del 2025 in essa individuata per la dismissione delle centrali a carbone, con particolare riferimento a quella di Civitavecchia, nonché quali siano i propositi e la posizione politica dell’attuale Governo riguardo i tempi ed i modi della Strategia stessa. Siamo certi che il colloquio con il Ministero dell’Ambiente continui in maniera costruttiva così come instaurato in questi mesi e ringraziamo fin da subito il generale Costa ed il suo staff per la fattiva e costruttiva collaborazione”.