Magliani: “La Regione chiede indietro al Comune i soldi concessi per il canile”

186

canileCIVITAVECCHIA – “Dalla regione Lazio, Dipartimento programmazione economica e sociale, si comunica al comune di Civitavecchia la revoca dei finanziamenti ottenuti per la ristrutturazione del canile municipale e la richiesta di restituzione dei soldi ricevuti”. A denunciare la clamorosa richiesta, in attesa a questo punto di una conferma o una smentita da Palazzo del Pincio, è l’esponente del Pd Flavio Magliani, secondo il quale tale richiesta è stata comunicata a seguito di “una intensa attività di vigilanza” svolta in più riprese da parte dei carabinieri del Nas, della Direzione generale della sanità animale e del farmaco veterinario del ministero della salute, e dell’Arpa Lazio.
“Il provvedimento – prosegue Magliani – riguarda un finanziamento assegnato dall’ente regione nel 2009 di circa 33.000 euro ma, cosa più preoccupante, coinvolge anche finanziamenti precedenti del 2001/2002  per ben 103.000 euro. Il provvedimento è stato assunto a seguito di una ispezione condotta dalla stessa regione Lazio in collaborazione con il ministero della salute dal quale è emerso ‘un quadro assai preoccupante circa l’utilizzo imprudente delle risorse’ destinate al risanamento del canile; risanamento che non potrà essere mai autorizzato perché lo stesso canile sorge su un’area  a pericolo di inondazione per la quale è vietata qualsiasi trasformazione edilizia. E’ sfortunata questa giunta: fanno la marina e gliela bloccano perché abusano in costruzioni, costruiscono su via Pinelli e gli bloccano la costruzione perché realizzata su un pezzo di non proprietà, demoliscono e costruiscono su via XXIV maggio e il  semimanufatto è bloccato da mesi in bell’evidenza nel centro cittadino sempre per irregolarità,  prendono i soldi per ristrutturare il canile e non possono farlo perché sorge su un terreno non edificabile”.