Le “Donne in difesa della legge 194/78” vogliono un confronto con la Asl

0
128

CIVITAVECCHIA – Dalle Donne in difesa della legge 194/78 riceviamo e pubblichiamo:

Le ‘Donne in difesa della legge 194’ si sono riunite ieri ed hanno fatto il punto della situazione sulle iniziative da intraprendere.
Considerati i numerosi interventi, che si sono succeduti sulla stampa, a sostegno della determina dirigenziale del Comune e del protocollo d’intesa tra Asl e l’associazione confessionale ‘Difendere la vita con Maria’ si è reso necessario un dibattito, al quale erano presenti anche alcuni consiglieri comunali dell’opposizione per delineare un percorso unitario di mobilitazione.
Tutte le intervenute e gli intervenuti hanno sottolineato come sia dirimente, a questo punto, coinvolgere in un confronto diretto la dirigenza della Asl, considerata soprattutto la presa di posizione ultima del comunicato ufficiale dell’azienda.
I consiglieri di opposizione che hanno partecipato alla riunione hanno, inoltre, sottoposto all’attenzione del coordinamento delle donne un testo di una mozione da presentare in Consiglio Comunale che si prefigge la sospensione di ogni ulteriore atto successivo alla determina e, infine, la revoca della stessa.
Sottolineando poi come sia necessario continuare ad organizzare iniziative volte a contrastare qualsiasi attacco alla legge 194/78 e alla autodeterminazione delle donne, il coordinamento delle donne si è aggiornato per discutere del testo della mozione, che verrà presto reso pubblico, e per invitare ad un confronto anche la Asl”.

Donne in difesa della legge 194/78

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY