Lavoratori della ditta Guerrucci in stato di agitazione

489

CIVITAVECCHIA – Lavoratori della ditta Guerrucci in stato di agitazione. A provocare la protesta, dopo la decisione aziendale di non riconoscere i buoni pasto da 5,29 euro giornalieri a partire dal 1 agosto, anche la mancata erogazione di una parte di quelli “già lavorati” del mese di luglio.

“A queste – fanno sapere in una nota congiunta le Rsa della ditta, la Fiom Cgil e l’Usb – si aggiungono l’annuncio di altre imminenti azioni non meglio definite che non passerebbero dal confronto sindacale e l’istituzione di un nuovo schema turni più gravoso, non condiviso con i sindacati, che ridurrebbe le squadre e determinerebbe tra l’altro una maggiore permanenza in Centrale dei lavoratori. Chiediamo il ritiro di tutti gli atti unilaterali, di quelli già effettuati e quelli paventati. Chiediamo il ripristino di relazioni sindacali corrette”.

Lo stato di agitazione è stato deliberato con voto unanime dall’assemblea dei lavoratori svoltasi lo scorso 24 agosto, unitamente a un primo pacchetto di 24 ore di sciopero.

“Alla luce delle dichiarazioni aziendali sulle minori entrate di questi mesi – fanno sapere inoltre i sindacati – ma considerato comunque l’aumento delle attività per i lavoratori impegnati, chiediamo l’apertura di un tavolo di confronto istituzionale per discutere e chiarire le modalità determinatesi dal nuovo appalto Enel per le pulizie industriali a Torre Valdaliga Nord”.