“L’Amministrazione non ha mai promosso azioni clamorose a difesa dell’occupazione locale”

300

CIVITAVECCHIA – Condivido che il licenziamento di sei dipendenti di Tirreno Power, possa essere considerato nella storia della categoria degli elettrici, l’evento più drammatico che si ricordi nel territorio, ma è solo l’ultimo di una serie che non parte poi da tanto lontano che passa dalle imprese locali includendo grandi gruppi come la Privilege e Mondo Convenienza.
Aziende che hanno ricevuto tanto, forse troppo dal comprensorio che nel caso di Tirreno Power ha pagato anche uno scotto sul piano ambientale e sanitario.
Un ulteriore indebolimento della nostra collettività alla quale la classe politica non ha saputo contrapporre le giuste e dovute misure.
Oggi l’Amministrazione comunale per bocca del Sindaco Antonio Cozzolino, esprime solidarietà ai lavoratori licenziati dopo aver per l’ennesima volta scaricato le responsabilità, su altre Istituzioni dello Stato, il nefasto epilogo di una questione che forse è stata presa sottogamba da tanti, anzi da troppi e che ha avuto come conclusione finale quella di lasciare sull’asciutto altre sei famiglie.
Non mi sembra di ricordare nell’occasione, così come nelle altre occasioni che ho sopracitato, che l’Amministrazione si sia fatta promotrice di azioni clamorose a difesa della occupazione locale.
Non mi sembra di ricordare picchetti, ne tanto meno qualcuno che a livello apicale si sia stracciato le vesti in difesa dei posti di lavoro e ricordo a qualcuno, che è abitudinario versare lacrime di coccodrillo, che invece di esprimere critiche e solidarietà sarebbe più opportuno che si battesse con più forza per la difesa dell’occupazione su un territorio compromesso che tanto ha dato alla collettività nazionale, ricevendo in cambio il classico piatto di lenticchie.

Mirko Mecozzi – Consigliere comunale Partito Democratico