La Quarta Circoscrizione contro tutti: “Ci avete sempre isolati”

0
244

135“Abbiamo sempre cercato una sinergia con le altre Circoscrizioni, nessuno di noi ha intrapreso personalismi e visibilità politica al posto delle priorità stabilite dalle richieste dei cittadini.” Ha esordito così il Capogruppo Ds della Quarta Circoscrizione, Raffaella Bomboi, che denunciando il totale isolamento in cui attualmente verte la Quarta, ha attaccato il ruolo delle altre tre istituzioni, ree di aver “accolto le promesse fatte dal Sindaco”, perdendo l’opportunità di una collaborazione necessaria al raggiungimento di fini comuni.

“La Circoscrizione ha necessità di avere risorse economiche autonome, utili ad intervenire autonomamente ove le problematiche si mostrino a carattere di urgenza o di veloce risoluzione – ha asserito la capogruppo Ds della Quarta – abbiamo sempre cercato una sinergia con le altre circoscrizioni per il raggiungimento di obbiettivi comuni utili al buon funzionamento delle circoscrizioni e per il raggiungimento anche se in parte del programma elettorale da noi presentato ai cittadini. Forti di una consapevolezza che ogni cittadino sia che viva al nord, al centro, al sud, della città debba essere equamente rappresentato, convinti che con lo strumento delle circoscrizioni ciò può essere garantito abbiamo rivolto alle altre la richiesta di creare una sinergia all’interno dell’osservatorio per le circoscrizioni e di abbandonare in maniera costruttiva l’appartenenza di squadra se fosse necessario per migliorare ed investire appieno delle nostre competenze; ci avete sempre isolati.”

“Anche in sede di bilancio – ha continuato la Bomboi – furono inseriti degli emendamenti per mezzo dei consiglieri comunali, utili non solo alla quarta, e i Presidenti delle altre tre non solo non li hanno rafforzati, ma si sono limitati ad accogliere le promesse fatte dal Sindaco con il risultato che non sono stati accolti, non sono stati inseriti, perdendo una opportunità, lasciando la quarta circoscrizione anche su tale questione in un totale isolamento.”

La consapevolezza della capogruppo Ds, però, va ben al di là dell’analisi di mancati tentativi e passive accettazioni di progetti politici dettati dall’alto, dichiarando di aver più volte manifestato la preoccupazione di un fallimento dell’istituto stesso della Circoscrizione.

“Purtroppo – ha asserito Raffaella Bomboi – che l’organismo di decentramento fosse destinato a fallire se le nostre richieste non fossero state accolte lo avevamo previsto e abbiamo lanciato agli altri segnali forti, abbiamo chiesto la collaborazione delle altre circoscrizioni, affinché si evitasse di perdere tale strumento utile per i cittadini creando una propositiva sinergia, anteponendo a tutto solo i grandi obbiettivi comuni: rispetto e democrazia per tutti i cittadini. La colpa non è del sindaco che insegue un obbiettivo politico che gli compete – ha infine concluso la Capogruppo Ds della Quarta – ma di chi non ha difeso il proprio ruolo, per cui è stato eletto.”

Dure, quindi, sembrano essere le accuse lanciate dalla Bomboi ai Presidenti delle altre circoscrizioni, colpevoli di non adoperarsi per il raggiungimento di una causa comune.La speranza della quarta circoscrizione si traduce, comunque, nell’augurio che tale esperienza possa tornare utile per comprendere la necessità di una cooperazione; “senza disconoscersi ci si rafforza”.

NO COMMENTS