La maggioranza fa quadrato su Magliani: “Con lui cento passi avanti”

CIVITAVECCHIA – La Lista Tedesco fa quadrato attorno al suo Assessore, Manuel Magliani, fortemente contestato da alcuni pescatori ieri mattina durante il Consiglio comunale in merito al progetto di pescicoltura.

“Il livello di strumentalizzazione raggiunto oggi in Consiglio comunale è gravissimo – si legge in una nota della lista – ma è anche il punto di arrivo di una operazione di mistificazione avviata sulla vicenda. Non è un caso se a dare vita alla incivile contestazione siano stati anche personaggi riconducibili ai 5 stelle e a Onda Popolare. Il fatto che precedentemente il Consiglio comunale avesse stabilito di affrontare il tema oggetto di questi attacchi strumentali in una seduta specifica a brevissimo termine, costituisce la prova che non c’è stata alcuna presunta ‘protesta dei cittadini’, ma solo un vile agguato organizzato e premeditato dai soliti noti. Non solo non faremo un passo indietro, ma ne faremo cento avanti nella direzione di tutela della salute pubblica e correttezza amministrativa che ha caratterizzato l’operato dell’Assessore Magliani. Inoltre, chiariamo fin da ora che condotte che sconfinano nel profilo penale non saranno tollerate”.

Solidale con Magliani anche il Sindaco Ernesto Tedesco: “Davanti allo spropositato attacco alla sua persona, sento il dovere di solidarizzare con l’Assessore Manuel Magliani, vittima di uno show inspiegabile, soprattutto davanti al suo lavoro prezioso di questi mesi, sempre particolarmente attento alla delicata materia di cui si occupa. Chiarisco da subito che l’indegna gazzarra avvenuta oggi in Consiglio comunale è uno spettacolo che non si dovrà più vedere”.

Sulla stessa linea l’Assessore Roberto D’Ottavio (Forza Italia). “Esprimo la mia solidarietà e quella del mio partito a Manuel Magliani, bersaglio di un attacco ingiustificato e strumentale alla sua persona, alla figura dell’Assessore e all’istituto stesso del Consiglio comunale. Se alcune forze politiche ritengono di poter chiedere teste mascherandosi da presunti comitati cittadini o associazioni, resteranno ancora una volta deluse: la fiducia nei confronti del lavoro svolto dal nostro collega non solo è immutata, ma accresciuta davanti al comportamento responsabile e composto che ha mantenuto durante il volgare show di questa mattina”.

Solidale con Magliani, infine, anche la Lega con Salvini: “Come al solito, chi predica contro l’odio finisce per ricorrere alla prepotenza e alla prevaricazione. Ne avevamo avuto ampia prova anche in città e questa volta è toccato all’Assessore Manuel Magliani, vittima di un inqualificabile comportamento messo in atto da poche persone, sempre le stesse, durante un Consiglio comunale. Esprimiamo a Manuel la nostra totale solidarietà e condanniamo con forza quanto avvenuto”.