La Lega: “L’imbarazzante leggerezza dell’essere Movimento Cinque Stelle”

39

CIVITAVECCHIA – Dalla Lega con Salvini Civitavecchia riceviamo e pubblichiamo:

“E veramente singolare, per non dire imbarazzante questo sì, il commento del Movimento 5 Stelle sul passaggio del Consigliere Pasquale Marino alla Lega. Imbarazzante perché da quale pulpito arriva la predica. Si parla di cambio di casacche quando Marino è e rimane un uomo nell’ambito del centrodestra che governa la città. Imbarazzante perché si parla di situazione critica dell’Italia quando proprio il Movimento 5 Stelle ha dimostrato l’incapacità dei suoi ministri, a partire dalla Azzolina passando per Di Maio e Bonafede, fino al Presidente del Consiglio, loro massima espressione, nella gestione di questa Pandemia che sta affossando il nostro Paese.
Da quale pulpito arriva la reprimenda su una Giunta che sta facendo il possibile dopo 5 anni di sciagurata amministrazione penta stellata che ha lasciato la città sull’orlo di un baratro senza nemmeno il becco di un mea culpa. Si, sono veramente imbarazzanti. Parlano loro di abbandoni e cambio di casacche quando se guardiamo al Parlamento abbiamo una visione veramente desolante di un Movimento che doveva aprire quelle Aule parlamentari come una scatoletta di tonno ed invece si ritrovano a difendere le poltrone ad ogni costo bloccando le attività parlamentari a suon di Fiducie e Dpcm. Per non parlare poi delle fughe verso il gruppo misto o altri partiti di decine di deputati e senatori a 5 Stelle.
Ma forse fa comodo non vedere tutto questo. Così come non fa comodo ricordare quello che è accaduto a Civitavecchia durante la loro Amministrazione che è stata tutto fuorché a 5 stelle. Ma se loro non amano ricordare, noi invece ricordiamo bene così come tutti i civitavecchiesi e quindi ci piace rinfrescare la memoria altrui ricordando come il Consigliere Patrizio Carlino si dimise dal Consiglio, esattamente come si dimise il Delegato allo Sport (non assessore allo Sport di come invocano adesso la mancanza) Massimiliano Parla. Ma vogliamo ricordare anche le dimissioni della Consigliera Raffaella Bagnano, per non parlare degli abbandoni, del Movimento stesso di Luciano Girolami e Emanuele La Rosa e Riccetti, fino alle dimissioni degli Assessori Marco Savignini e Massimiliano Pantanelli. E non dimentichiamo la “chiamata”2 di Grillo a Fabrizia Trapanesi per scongiurare la caduta della Amministrazione. Della serie non guardare la pagliuzza…”

Lega Civitavecchia