La Giunta chiede l’intitolazione di Porta Tarquinia al compianto Giuseppe Ibelli

CIVITAVECCHIA – Nei giorni scorsi la Giunta ha approvato la delibera con la quale si intende intitolare Largo di Porta Tarquinia in “Largo Giuseppe Ibelli” , per lasciare un doveroso ricordo in memoria del nostro onorato concittadino.

La denominazione sarà efficace solamente dopo aver acquisito il parere favorevole da parte del Prefetto, a cui con il presente atto viene chiesta una deroga ai dieci anni dal decesso.

Giuseppe Ibelli, per molti anni è stato comandante dei Vigili del Fuoco della caserma Bonifazi di Civitavecchia, dove si rese protagonista di numerosi salvataggi di vite umane. L’impegno che proferiva nel lavoro era affiancato a quello per il sociale, dato che fu ideatore e presidente dell’associazione culturale “Città d’Incanto – Gli Antivandali”, molto attiva in città per la sensibilizzazione dei cittadini al rispetto dell’ordine e della pulizia del decoro urbano. Ibelli è anche noto per aver realizzato numerosi servizi fotografici, i quali avevano come unico soggetto l’amata Civitavecchia, lasciandoli in eredità alla città intera.

L’ alto spessore etico e morale caratterizzante la personalità di Giuseppe Ibelli e il forte impatto emotivo che la sua azione civile ha lasciato sulla cittadinanza e sulle istituzioni di Civitavecchia sono testimoniati da numerosi riconoscimenti onorifici ottenuti, elencati nella biografia allegata alla delibera. “La richiesta di intitolazione della piazza antistante la caserma dei Vigili del Fuoco a Giuseppe ‘Pino’ Ibelli a quattro anni della sua scomparsa (dicembre 2014)’ – afferma il sindaco Antonio Cozzolino – ‘è il giusto tributo ad un grande uomo che ha offerto la sua opera meritoria al servizio della comunità civitavecchiese con impegno esemplare e altissimo senso dello Stato durante tutto l’arco della sua vita”.