La convocazione di Tidei non placa le critiche dei sindacati

cesare caiazzaCIVITAVECCHIA – La convocazione per il 30 giugno dei sindacati da parte del Sindaco Tidei, dopo la critiche espresse dalle OO.SS sul mancato coinvolgimento nei processi decisionali legati ad Hcs e alle Sot, non contribuisce a rasserenare il clima tra le parti.
Da parte dei segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil arriva infatti una nuova presa di posizione tutt’altro che distensiva.
“Le spiegazioni e i chiarimenti, alle nostre contestazioni sul mancato coinvolgimento – affermano in un’altra nota congiunta Caiazza (nella foto), Di Marco e barbera – ci portano ad esprimere ulteriore indignazione. Siamo di fronte ad un ‘combinato disposto’ di ‘manipolazione della verità’, pacche sulle spalle, populismo e prese in giro. ‘… oltretutto i Sindacati sono già stati convocati per il 30 giugno’ dichiara Tidei. Si, è vero, ma i contatti per la convocazione sono stati avviati solo ieri pomeriggio, dopo la nostra dura presa di posizione. Nelle ‘… riunioni convocate dal Sindaco per domani (oggi) e venerdì con i dipendenti delle municipalizzate … i Sindacati sono evidentemente i primi ad essere invitati e ben accetti …’ aggiunge il primo cittadino. Al di là del fatto che di questo piccolo ‘dettaglio’ veniamo informati per mezzo stampa e non con comunicazioni ufficiali, non vorremmo trovarci di fronte alla riproposizione di una concezione (di moscheriniana memoria) della politica e dell’amministrazione pubblica per la quale, atteso che le organizzazione di rappresentanza sociale possono anche essere presenti, ci si rivolge direttamente al ‘popolo’. Una concezione negatrice del ruolo dei ‘corpi intermedi’ che, negli anni, tanti danni ha prodotto sia a livello nazionale che a Civitavecchia.
Prendiamo invece positivamente atto, al di là dei chiarimenti e delle spiegazioni, della tempestiva convocazione, dopo le nostre critiche, di una prima riunione di confronto per il giorno 30 giugno”.
“Ci presenteremo a questo appuntamento con idee e proposte – proseguono i tre segretari – provando, innanzitutto, a condividere un vero e proprio ‘protocollo di relazioni sindacali’ capace di definire ambiti e modalità di confronto, in coerenza con l’Accordo sottoscritto dall’Anci del Lazio con le OO.SS. regionali. Dall’andamento e dall’esito della riunione del 30/6 capiremo se l’attuale amministrazione comunale intende, davvero e nei fatti, nelle relazioni con il Sindacato e più complessivamente con le parti sociali, marcare una importante discontinuità rispetto all’operato del precedente Sindaco”.
“Nel mentre – concludono – rinnoviamo l’invito a Tidei per intervenire alla manifestazione per il lavoro che abbiamo promosso per il 27 giugno a Civitavecchia. Una occasione importante per avviare iniziative mirate ad affrontare l’emergenza lavoro e occupazione nel territorio”.