Intitolato a Norma Cossetto l’anfiteatro del Parco Martiri delle foibe

12

CIVITAVECCHIA – Si è svolta ieri mattina, lunedì 5 ottobre 2020, a Civitavecchia, la cerimonia di intitolazione a Norma Cossetto dell’anfiteatro posto all’interno del Parco Martiri delle Foibe.

La manifestazione è stata fortemente voluta e organizzata dall’amministrazione comunale assieme al Comitato 10 Febbraio di Civitavecchia. Hanno partecipato, oltre al Sindaco Ernesto Tedesco, anche numerosi amministratori locali, rappresentanze dei Reparti militari di stanza a Civitavecchia e le Associazioni d’Arma e Combattentistiche. La cerimonia si è svolta nell’ambito dell’evento nazionale denominato “Una Rosa per Norma Cossetto”, organizzato dal Comitato 10 Febbraio e al quale hanno partecipato 130 città italiane ed estere.

“Ringrazio l’amministrazione comunale per questa intitolazione – ha detto Paolo Giardini, coordinatore locale del C10F – l’anno scorso il Sindaco fece una promessa e oggi la ha mantenuta e siamo qui a dedicare l’anfiteatro alla giovane martire istriana.”

“Onoriamo una martire per la libertà – ha detto Silvano Olmi, dirigente nazionale del Comitato 10 Febbraio – in altre 130 città italiane ed estere, in queste ore si sta ricordando il suo sacrificio. Ella fece olocausto della sua vita per rimanere italiana. Inoltre, Norma è oggi la testimone della battaglia contro la violenza sulle donne e il suo esempio sia da monito per le giovani generazioni.”

“La giovane Norma subì violenze inenarrabili – ha detto Gaetano Ruocco, presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia – il suo corpo venne martoriato e sottoposto ad atti di una crudeltà incredibile. Ma lei rimase ferma nelle sue convinzioni. Sono orgoglioso che il sodalizio che presiedo abbia deciso di aderire alla manifestazione in ricordo di una donna così eroica.”

“Quella a Norma Cossetto è una violenza inaudita – ha detto il Sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco – non ci sono parole di fronte a gesti così bestiali. Con orgoglio la nostra città intitola questo anfiteatro a Norma Cossetto, martire della libertà.”