“Il Traiano non è stato concesso al Pd per ragioni tecniche”

89

teatro traianoCIVITAVECCHIA – Arriva immediata la replica dell’Ufficio stampa del Sindaco Moscherini alle accuse dell’esponente Pd Stefano Giannini in merito alla mancata concessione del Teatro Traiano per il comizio di giovedì scorso con Massimo D’Alema. “Il Comune – si legge nella nota di Palazzo del Pincio – precisa che il Pd richiese, con apposita domanda del 21 marzo, l’uso del teatro soltanto per la giornata del 30 marzo, non indicando a tal proposito alcuna data alternativa che avrebbe magari consentito l’accordo su un altro giorno. Precedentemente a tale giorno, si sono svolte al Traiano rispettivamente l’opera ‘Carmen’, nelle giornate del 23  e 25 marzo, e lo spettacolo ‘Urge’ il 27 marzo. Si premette che dal 28 marzo, i tecnici del teatro sono stati impegnati, per ragioni di sicurezza, nelle procedure di chiusura della buca sottostante il palcoscenico, procedura che richiede il lavoro di specifici tecnici e tre giorni di tempo, compreso il 30 marzo. Al Comune, comunque, nei giorni immediatamente successivi al rigetto della domanda, non sono pervenute obiezioni scritte da parte del richiedente Marietta Tidei, la quale era stata informata dettagliatamente della situazione. Dunque, è evidente che risultano assolutamente false e denigratorie le affermazioni rivolte dal signor Stefano Giannini il quale, probabilmente, è stato tratto in inganno dalla sua stessa fantasia”.