“Il rispetto delle regole è un valore che non può essere utilizzato a targhe alterne”

CIVITAVECCHIA – Mistificare la realtà e piegare le regole secondo i propri comodi e necessità sono doti che la Giunta ed i consigliere 5 Stelle hanno messo in campo dal primo giorno dal loro insediamento a Palazzo del Pincio. Ultima prova tangibile la si può trovare nella nota stampa inviata dai consiglieri Pucci e Floccari, ma andiamo con ordine. Questa mattina era prevista la riunione congiunta dei commissioni bilancio ed urbanistica ai quali i consiglieri del PD erano presenti, prima bugia scritta dai grillini. In questa assise sono stati presentati dei documenti in una maniera che violava il regolamento comunale che all’art. 43 ter dichiara che per essere utilizzati nei lavori devono essere inviati dal Presidente del Consiglio Comunale la cui carica, come sappiamo tutti, è vacante e lontano da essere occupata per loro incapacità. Tali documenti sono stati inviati in maniera meccanografica quindi in maniera sbagliata. Alle nostre rimostranze su questo errore formale e legale ci è stato fatto spallucce ed è stata quindi nostra decisione di non participare ad una riunione che non poteva portare a nessuna decisione in quanto viziata fin dal principio. Il rispetto delle regole è un valore che non può essere utilizzato a targhe alterne, cosa che i 5 Stelle fanno continuamente. Il blocco dei lavori al Comune è sotto gli occhi di tutti e forzare la normale macchina amministrativa non può essere la soluzione alla evidente crisi interna che non gli permette di eleggere un Presidente del Consiglio ne a fare alcun che per la città.

Germano Ferri – Segretario PD
Paola Rita Stella, Marco Di Gennaro, Mirko Mecozzi – Consiglieri Comunali PD