Il PD chiede ingressi agevolati alla Ficoncella per i residenti

CIVITAVECCHIA – Introdurre una opzione risparmio riservata ai residenti per l’ingresso ai Bagni della Ficoncella. E’ quanto chiede in una mozione urgente il gruppo consiliare del Partito Democratico, ricordando come al momento la gestione dell’area sia affidata al Comune.

“Considerato che il tariffario vigente, per i residenti, prevede il pagamento di 2 euro per le fasce orarie antimeridiana (8-14) o pomeridiana (14-20) – si legge nella mozione – che precedentemente, sempre per i residenti, veniva applicato un costo di 1,5 euro valido fino ad una permanenza massima di due ore; che i “Bagni della Ficoncella” sono fruiti assiduamente da un considerevole numero di nostri concittadini con una frequentazione che culmina, per alcuni, con una cadenza giornaliera; che l’assidua frequentazione può comportare un esborso rilevante specialmente per quella fascia di utenti che più di altri necessitano delle note caratteristiche curative attribuite alle acque sorgive”.

Visto inoltre “che con il vigente tariffario il Comune ogni mese incassa mediamente dagli ingressi circa 20.000 euro a fronte di un costo mensile di circa 15.000 euro per pulizia e guardiania; che la conduzione dei “Bagni della Ficoncella”, nello specifico periodo di gestione diretta da parte del Comune, va intesa come necessità per dare continuità di un servizio al quale i Civitavecchiesi sono molto legati e al quale, per ragioni di salute, alcuni non possono rinunciare”, la mozione impegna il Sindaco e la Giunta “ad attivarsi celermente per introdurre una opzione risparmio, riservata ai residenti, attraverso il pagamento di ingressi prepagati (ad esempio 10 ingressi 15 euro, 25 ingressi 30 euro) per i “Bagni della Ficoncella; ad individuare la migliore soluzione (tessera cartacea, chip o altro) per rendere più semplice e fruibile l’acquisto e l’esercizio del titolo valido per consentire l’ingresso all’area”.