Il M5S rinnova la sua proposta: “Distribuiamo ai cittadini le biciclette a pedalata assistita”

CIVITAVECCHIA – Il Movimento Cinque Stelle torna a proporre l’utilizzo di biciclette a pedalata assistita.

“Sono ormai passati tre anni da quando le biciclette acquistate dalla nostra amministrazione sono abbandonate in un magazzino in attesa di un lampo di genio di uno dei rappresentanti di questa giunta – si legge in una nota del Gruppo consiliare – Dopo aver perso l’opportunità di avviare il servizio di bike sharing con la ditta fornitrice che aveva garantito il software di gestione e l’avvio del servizio, l’attuale amministrazione ha pubblicato due bandi che sono andati puntualmente deserti. Come opposizione in passato abbiamo già provato a suggerire delle soluzioni alternative che non hanno mai ricevuto alcun riscontro. La nostra è sempre stata un’opposizione costruttiva che guarda al bene della collettività ed all’ottimizzazione delle risorse per evitare sprechi e fornire servizi utili come in questo caso. La nostra proposta consiste nella distribuzione delle biciclette in comodato d’uso gratuito ai cittadini che ne dovessero fare richiesta garantendone l’utilizzo in alternativa a mezzi inquinanti per brevi spostamenti. Si potrebbe anche pensare di riservare una parte delle bici a pedalata assistita alle associazioni che dovessero farne richiesta, come ad esempio alle guardie zoofile o all’ANPS che danno un sostegno importante alla Polizia Locale in occasione di eventi e non solo”.

“Non possiamo permettere che 100 biciclette finiscano al macero – concludono dal Gruppo pentastellato – soprattutto in questo periodo storico che vede il prezzo dei carburanti aumentare vertiginosamente. Mettere in circolazione quelle bici potrebbe, oltre che dare una boccata d’ossigeno ai cittadini che vivono maggiori difficoltà, anche avere un impatto sulla mobilità cittadina e la sua sostenibilità”.