“Il flop del bando rappresenta una clamorosa bocciatura del progetto Sprar”

231

CIVITAVECCHIA – Fratelli d’Italia è da sempre in prima linea nella battaglia di contrasto allo Sprar, uno scellerato progetto, approvato dalla maggioranza pentastellata con il sostegno, scontato, delle sinistre, per accogliere nella nostra già martoriata città circa trecento immigrati richiedenti asilo, con una spesa annua stimata, a regime, di circa 3,3 milioni di euro (45 euro al giorno per 296 migranti per 365 giorni l’anno).

Il successo della petizione popolare promossa dal circolo “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia (centinaia le firme raccolte in breve tempo dalla nostra petizione contro lo Sprar) e gli umori percepiti tra la cittadinanza già delineavano una quasi unanime contrarietà da parte della cittadinanza, che mostrava di condividere in pieno le nostre ragioni di ferma contrarietà a questo progetto, che avrebbe avuto costi sociali elevatissimi in una città caratterizzata da servizi spesso insufficienti ed inadeguati per i propri cittadini, livelli di disoccupazione allarmanti ed una crescente condizione di povertà ed indigenza che attanaglia molti nostri concittadini, ai quali i servizi sociali del Comune non riescono certamente ad offrire risposte adeguate.

La maggioranza pentastellata di Palazzo del Pincio ha pervicacemente ignorato queste ragioni ed ha proseguito con arroganza sulla strada della realizzazione del progetto Sprar fino ad oggi: adesso che la gara bandita dalla Stazione Unica Appaltanta è andata clamorosamente deserta riteniamo che non ci siano più alibi, visto che la bocciatura al progetto è stata totale e decretata perfino dagli operatori economici che, sulla carta, avrebbero potuto mostrare interesse per questo progetto.

A questo punto Fratelli d’Italia, dopo aver accolto con soddisfazione il fallimento del bando di gara, è pronta a protocollare le firme raccolte e chiede con forza al Sindaco Cozzolino ed all’intera Amministrazione Comunale di ritirare definitivamente il progetto Sprar, dando ascolto, almeno per una volta, alla volontà giustamente espressa, in maniera così chiara e clamorosa, dalla quasi totalità dei Civitavecchiesi.

 

Il Direttivo del Circolo territoriale “Giorgio Almirante” di Fratelli d’Italia