Il festival delle casacche

51

CIVITAVECCHIA – E’ ormai un vero e proprio festival dei cambi di casacca quello che sta andando in scena all’interno del Consiglio comunale, con buona osservanza di una tradizione che a Civitavecchia vanta ormai da anni radici consolidate.

Nemmeno il tempo di ufficializzare il suo addio a Forza Italia e il passaggio nel Gruppo misto, che il Consigliere Pasquale Marino si è già accasato tra le fila della Lega; partito che sembra essere davvero attraente per coloro che si spostano da un partito all’altro. Basti ricordare nel recente passato i vari Daniele Perello, Raffaele Cacciapuoti, Enrico Zappacosta, Alessandra Riccetti e lo stesso Sindaco Ernesto Tedesco.

La circostanza, a quanto pare, non preoccupa affatto la Lega cittadina, con il gruppo consiliare che commenta l’arrivo di Marino così: “Il gruppo consiliare della Lega dà il benvenuto nelle sue fila al consigliere Pasquale Marino. Con l’ingresso di Marino, il nostro gruppo si arricchisce di un contributo importante di esperienza, una risorsa che saprà portare esperienza ad un sodalizio giovane e vitale. Chiaramente nulla cambia in termini di rapporti con le altre forze politiche della maggioranza, che restano ottimi ed improntati a dare il massimo sostegno politico all’azione amministrativa della coalizione al governo della città. Tutti uniti per Tedesco!”.

Ma non è tutto. Perché nuovi imminenti movimenti potrebbero essere alle porte. A sorpresa infatti (ma nemmeno tanto visti i rumors degli ultimi giorni), arriva infatti l’abbandono di Fratelli d’Italia da parte della consigliera Roberta Morbidelli, annunciato dalla diretta interessata: “Mi trovo purtroppo costretta ad autosospendermi dall’incarico di capogruppo di Fratelli d’Italia al consiglio comunale di Civitavecchia. Ho maturato tale decisione dopo giorni di riflessione, durante i quali non ho potuto fare altro che prendere atto della profonda divergenza di vedute che mi separa dalla dirigenza del partito, a livello locale.  Aderisco pertanto al Gruppo misto, ma certamente non cambia la mia collocazione politica, a favore della quale testimonia la coerenza della mia storia personale e di militanza. Resto anzi profondamente legata alla dirigenza nazionale di Fratelli d’Italia, così come è confermato il mio solido sostegno all’azione amministrativa del Sindaco Ernesto Tedesco”.