“Hospice: un anno al servizio dei cittadini”

CIVITAVECCHIA – E’ già passato un anno dall’apertura dell’Hospice oncologico: una struttura frutto della sinergia di tutti, Istituzioni e cittadini, completamente pubblica al servizio di una comunità e di chi ne ha più bisogno. Abbiamo lavorato duramente per realizzare quest’opera nella convinzione che la sua funzione, così delicata e importante, fosse fondamentale per chi è costretto ad affrontare la malattia e la sofferenza. Un modo concreto per sostenere e, per quanto possibile alleviare, i problemi e le difficoltà dei pazienti e dei loro familiari. Ad un anno dall’inaugurazione sono molte le professionalità e preziosi volontari che già operano e svolgono con competenza e sensibilità questa difficile missione e più di 100 le persone assistite.

Per quanto compete invece alla politica, abbiamo proseguito a porre tutte le condizioni necessarie al pieno completamento dell’Hospice: in primo luogo in Consiglio regionale ci siamo adoperati per impegnare la Giunta a coprire le spese necessarie al comune di Civitavecchia per prolungare il servizio di trasporto pubblico dalla città alla struttura. Un atto approvato da tutto il Consiglio regionale che conferma la volontà di questa amministrazione di mantenere fede ai propri impegni. Ora invece stiamo lavorando, chiaramente in sinergia con il direttore generale della Asl, dott. Quintavalle, per mettere a pieno regime le assistenze domiciliari. Mi preme infatti ricordare che la struttura è in grado di ospitare 10 pazienti e assisterne altri 40 presso le loro case. Un servizio già iniziato che intendiamo sviluppare affinché raggiunga la sua massima capacità.

Oggi quindi è un giorno importante, che valeva la pena celebrare: l’hospice è un patrimonio collettivo, in cui onorare la solidarietà, l’assistenza e l’accoglienza in un clima familiare e protetto. Così lo avevamo immaginato e così, ad un anno dalla sua apertura, sta svolgendo la propria missione. Andiamo avanti, quindi, con lo spirito che ci ha accompagnato fin qui e che ci ha permesso di realizzare qualcosa di grande: lo ha detto egregiamente il Vescono, Monsignor Luigi Marrucci: l’Hospice è un’oasi di pace.

 

Gino De Paolis Consigliere regionale Lista Civica Zingaretti