HCS: sacrifici per i dipendenti e TIA 2012 per tutti gli altri

450

CIVITAVECCHIA – “I sacrifici che vengono richiesti a tutti i dipendenti, nessuno escluso, sono l’unica via che può consentire al gruppo di raggiungere un equilibrio economico e, quindi, garantire gli attuali livelli occupazionali e la certezza del pagamento degli stipendi ed onorare i piani di rientro concordati con i creditori.”

Con queste parole i Liquidatori di HCS rispondono alle discussioni in corso con le OO.SS e tra gli stessi dipendenti delle società del gruppo, in merito alle iniziative che, devono essere assunte per ridurre in misura significativa la spesa corrente per il personale. Martedì prossimo in Regione ci sarà un’ulteriore riunione per discutere della questione HCS, l’auspicio è che un clima di collaborazione tra Sindacati e Liquidatori possa portare ad un accordo per l’attivazione di ammortizzatori sociali che consenta di risolvere positivamente e in maniera definitiva la crisi del gruppo HCS.

Nel frattempo l’Holding Civitavecchia Servizi intende informare gli Utenti che sono in distribuzione le fatture relative al ruolo “suppletivo TIA 2012” definite in conseguenza delle disposizioni della Delibera di Giunta n.89 del 16 marzo 2009. Tutti i termini di riscossione rimangono inalterati, inclusa la possibilità di rateizzazioni, la scadenza rimane quella del 15 aprile 2014. (foto di Simone Cervarelli)