Gruppo M5S: “No al progetto a gas dimezzato” dell’ENEL. Ogni istituzione faccia il suo per ribadirlo”

CIVITAVECCHIA – Dal Gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle riceviamo e pubblichiamo:

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Così recita un famoso detto popolare.
In questo caso chi non vuol proprio sentire è Enel, che, come se nulla fosse, dopo una legge regionale che ha vietato in maniera esplicita la possibilità di installare sul territorio impianti di produzione di energia elettrica da fonti fossili, ha avuto l’ardire di presentare al MiTe lo stesso progetto a gas di due anni fa, ma con una capacità dimezzata.
Evidentemente, se non basta neanche una legge a scoraggiare le speculazioni sul nostro territorio già fortemente martoriato, occorre che ogni istituzione coinvolta faccia qualcosa in più, quindi non possiamo che aderire e sostenere l’appello dei comitati ambientalisti in cui chiedono al Sindaco e alla Regione Lazio di presentare le proprie osservazioni al progetto, coerentemente con la volontà contraria allo stesso manifestata nei loro atti.
D’altro canto, come gruppo M5S, presenteremo le nostre di osservazioni, sui cui già si sta lavorando, e come sempre chiederemo nei nostri canali social a tutti i cittadini di dare il loro contributo firmando le stesse non appena la stesura sarà pronta per l’invio”.

Gruppo M5S