Giannino (Fiadel): “Ennesimo smacco del Comune nei confronti di Csp”

CIVITAVECCHIA – Da Mirko Giannini, responsabile territoriale della Fiadel, riceviamo e pubblichiamo:

“Già in precedenza quando il sevizio del verde pubblico era affidato alla Municipalizzata l’Assessorato all’Ambiente dell’attuale Giunta non perdeva occasione di elevare sanzioni verso la municipalizzata perché secondo gli uffici non rispettava il contratto di servizio, tanto che l’amministrazione Tedesco reinternalizza l’appalto e lo affida a privati (una ditta non locale tra l’altro) per circa 200.000 euro. Nel contratto di servizio di manutenzione del verde pubblico stipulato in precedenza con la csp la municipalizzata oltre allo sfalcio e la potatura doveva occuparsi dei cestini e della pulizia e anche della riparazione di eventuali danni ad impianti presenti. Quindi come è lecito aspettarsi si pensava che le stesse condizioni dovevano essere applicate alla nuova ditta appaltatrice, ma ieri mi giunge la notizia e anche i documenti, che il dirigente dell’Ufficio Ambiente Ing. Iorio chiede che la pulizia e la raccolta dei rifiuti venga eseguita degli operatori di csp, (non è questa la prima volta perché già quando fu esternalizzata il verde pubblico alla zona industriale per 90.000 euro il citato dirigente richiese la stessa cosa). Ora da cittadino io mi domando se csp deve eseguire dei lavori collaterali e complementari al servizio appaltato a terzi che magari dovrebbero svolgere gli affidatari, allora non sarebbe meglio reinternalizzare la manutenzione del verde pubblico considerato che gli appalti costano e che rispetto a quando li faceva csp è calata anche la qualità?
Chiediamo pertanto chiarimenti agli assessori competenti e al primo cittadino su quanto accaduto, nella speranza che qualche consigliere di opposizione chieda un accesso agli atti per vedere i termini del contratto fatto ai privati. Concludo che se gli operatori di csp devo fare la parte più corposa del servizio tanto vale che tale servizio venga nuovamente affidato a csp”.

Mirko Giannino – Responsabile territoriale della F.I.A.D.E.L