Gatti: “Riaprire al traffico Piazza Saffi”. Maruccio: “Proposta impraticabile”

Piazza SaffiCIVITAVECCHIA – Riaprire al traffico piazza Saffi. E’ l’ipotesi che chiedono all’Amministrazione di valutare il consigliere comunale del Gruppo Misto Alessio gatti e il Consigliere della Prima Circoscrizione Emiliano Curella, raccogliendo, sottolineano, il gridod’allarme che giunge dai commercianti della piazza stessa e delle vie limitrofe. “L’aggiungersi del cantiere del Mercato a quello che insiste su via Mazzini – affermano Gatti e Curella – rischia infatti di dare il colpo di grazia alla salute economica delle numerose attività commerciali ospitate dall’area di San Giovanni, alcune delle quali rappresentano peraltro segmenti tradizionali di mercato. Un patrimonio che, sia per ragioni economiche che storiche, non è possibile lasciare abbandonato. Comprendiamo la necessità dei lavori e non intendiamo entrare in questa sede nel merito degli stessi, tuttavia riteniamo che occorre trovare urgentemente una contropartita ai disagi causati agli operatori della zona. In tal senso- concludono – chiediamo all’Amministrazione Comunale di appurare se non sia opportuno, a questo punto, pensare ad una riapertura al transito degli autoveicoli in piazza Saffi, al fine di rivitalizzare l’area”.
Proposta che però  l’Assessore al Commercio, Alessandro Maruccio, definisce senza tentennamenti “non praticabile”. “Riaprire al traffico piazza Saffi – afferma Maruccio – significa incidere in maniera eccessiva sulla viabilità, rischiare di vedere compromesse le riqualificazioni avvenute e, comunque, rappresenterebbe un arretramento culturale. L’idea dell’Amministrazione Comunale per quelle aree è di giungere ad una loro valorizzazione, proprio perché le aree pedonali debbono essere il fiore all’occhiello della città. In tal senso, da parte nostra c’è la disponibilità a promuovere un incontro per comprendere se ci sono altre strade da percorrere, in questa fase di cantieri, e sarà nostra cura invitare anche Gatti e Curella a questo appuntamento. Tutto ciò tenendo sempre a mente che i lavori al Mercato e a via Mazzini sono provvisori e comporteranno un’importante riqualificazione del centro storico, con benefici su tutta l’area”.