Frasca, l’Amministrazione Tedesco ora si scopre ambientalista

CIVITAVECCHIA – A quanto pare l’Amministrazione Tedesco sembra essersi improvvisamente svegliata sul progetto di itticoltura alla Frasca. Dopo giorni di imbarazzato silenzio, anche per coprire l’altrettanto imbarazzante silenzio-assenso dell’Assessore Magliani in sede di Conferenza dei Servizi, fioccano ora le ferme prese di posizione per bocciare il progetto dopo le criticità evidenziate dal Ministero. Con un maldestro e poco credibile tentativo di ascriversi i meriti di quanto invece prodotto in sede ministeriale invece che a Palazzo del Pincio.

“Come con il termovalorizzatore e i rifiuti, anche con la questione dell’Autorizzazione Regionale all’impianto di itticoltura in località La Frasca i Comuni del comprensorio saranno una garanzia di salvaguardia dell’ambiente” le parole infatti del Sindaco Ernesto Tedesco, che aggiunge: “Non è la prima volta che il territorio si ritrova a dover gestire problematiche che gli cadono sopra dall’alto: anche questa volta mi pare da parte dei colleghi del litorale ci sia la ferma volontà nel fare fronte… comune, nel verso senso del termine, affinché alle istituzioni locali non sia sottratto il diritto di dire la propria parola e di rappresentare in qualsiasi sede le istanze dei cittadini. In particolare, sia chiaro che la Regione Lazio e il Ministero all’Ambiente non potranno ignorare i documenti di Capitaneria di Porto e Ministero delle Politiche Agricole che già la Commissione Ambiente ha recepito, così come ulteriori aspetti che sono allo studio degli uffici competenti: l’auspicio ovvio è che ora chi di dovere riapra la conferenza dei servizi, davanti ai nuovi e determinanti elementi emersi”.