Farmacie comunali: + 33% di ricavi

132

CIVITAVECCHIA – CSP ha registrato un notevole miglioramento della gestione nel settore delle farmacie comunali. I ricavi dei primi otto mesi del 2020 sono stati pari ad euro 1.781.097. I ricavi dello stesso periodo del 2019 si erano fermati ad euro 1.383.678. L’incremento del fatturato è stato quindi pari a circa 400.000 euro in più, pari ad un incremento del 33% dei ricavi complessivi in un anno.

Tale ottimo risultato – si legge in una nota stampa di CPS – va valutato anche alla luce del contenimento dei costi di produzione, ridotti di circa 80.000 euro. I responsabili del piano di rilancio delle farmacie hanno quindi perfettamente rispettato la tabella di marcia che si erano imposti ad inizio anno, che prevedeva una inversione dei risultati della gestione (negativi fino allo scorso anno) in ventiquattro mesi. Più in particolare, il piano prevedeva un riequilibrio della gestione nel 2020, mentre i responsabili prevedevano un margine positivo di contribuzione a partire dal primo semestre 2021. Visti però gli attuali risultati, se i dati dei primi otto mesi del 2020 venissero confermati nell’ultima parte dell’anno, il servizio potrebbe raggiungere un utile di esercizio già a cavallo tra la fine del 2020 ed inizio 2021. Va considerato inoltre che sono già al vaglio degli amministratori le iniziative per il potenziamento di alcune farmacie, attualmente più in difficoltà. Tra pochi giorni verrà presentata una iniziativa di collaborazione con il canile municipale. Mentre iniziative più strutturate e di impatto economico estremamente più significativo sono già state definite dai responsabili aziendali e sottoposte all’attenzione del Cda”.

“Il lavoro da compiere è ancora lungo – prosegue la nota di CPS – La prossima ‘sfida’ è quella di valutare l’eventuale attivazione di progetti innovativi a favore di particolari fasce di cittadini. Tali iniziative potrebbero rivoluzionare il concetto stesso di farmacia comunale, garantendo al contempo servizi innovativi e particolarmente preziosi soprattutto per le fasce di utenti più deboli. Sarà cura della CSP illustrarne i contenuti già nelle prossime settimane. La CSP intende comunque ringraziare i Direttori delle Farmacie e tutti gli addetti che, in un momento di grande difficoltà, hanno dimostrato professionalità e serietà, ed hanno permesso un miglioramento significativo della qualità dei servizi resi nonché del risultato economico del servizio. L’Azienda ringrazia anche i Signori utenti che sempre più numerosi si rivolgono alle nostre farmacie. CSP rimane al loro servizio con rinnovato entusiasmo e garantendo maggiore impegno per il futuro”.