Ex Privilege, la Fiom Cgil chiede certezze alla Royalton Investment

218

CIVITAVECCHIA – La Fiom Cgil Civitavecchia Roma Nord Viterbo chiede un incontro urgente alla Royalton Investment per fare luce luce e chiarezza sul futuro del cantiere ex Privilege.

In una lettera indirizzata per conoscenza anche a Unindustria Civitavecchia, il segretario Giuseppe Casafina, definisce “lodevole” la volontà espressa a mezzo stampa dalla società di istituire un fondo di sostegno agli ex lavoratori del cantiere, le quali “stanno ancora subendo le conseguenze del fallimento, con gli ammortizzatori sociali ormai esauriti ed ormai troppo tempo passato tra difficoltà e incertezza, ma con la forte volontà di riprendere in mano il loro lavoro, il loro cantiere”.

“Auspichiamo la firma definitiva in tempi brevissimi, entro la prossima settimana – afferma Casafina – Ma, a prescindere da tutti gli altri eventuali approfondimenti che comunque saranno da rispettare, a causa dei necessari tempi tecnici di avvio dei lavori non si conosce ancora la data effettiva di inizio e rimane una grande incertezza sul tempo che passerà fino a quel momento. Vi chiediamo in ogni caso un incontro urgente, per trovare soluzioni immediate che consentano alle maestranze di riprendere l’attività da subito e fino all’inizio effettivo del cantiere”.