Enel: “Non possiamo assorbire i dipendenti di Tirreno Power”

CIVITAVECCHIA – Con riferimento alla vicenda del licenziamento di sei dipendenti di Tirreno Power a Civitavecchia e in particolare alla situazione del signor Tarallo, che ha richiesto ad Enel la ricollocazione in azienda in base al Verbale di Accordo del 2004, l’azienda elettrica precisa che “gli accordi erano riferiti allo specifico momento della messa in esercizio di Torrevaldaliga Nord, e pertanto non applicabili alla situazione attuale”.
“Enel – prosegue la breve nota del colosso energetico – si è fatta parte attiva per favorire il dialogo tra Tirreno Power e il signor Tarallo, che, secondo quanto appreso informalmente, sarebbe stato contattato da Tirreno Power”.