Di Majo: “Sul Porto polemiche incomprensibili, uniti si vince”

195

CIVITAVECCHIA – Dal Presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo, e dal Segretario Generale dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Roberta Macii, riceviamo e pubblichiamo:

La diffusione da parte di questo ente di alcune notizie positive che sono pervenute -peraltro nel corso di una riunione a cui hanno partecipato anche le organizzazioni sindacali- direttamente da taluni operatori portuali, su alcuni traffici merci, aveva il solo scopo di trasmettere un piccolo segnale di ottimismo in uno scenario drammatico, di emergenza nazionale, che coinvolge l’intero settore produttivo del Paese con inevitabili ricadute negative per il comparto portuale e quindi per il porto di Civitavecchia colpito, in particolare dal blocco internazionale del traffico di navi da crociera e dal blocco del traffico di passeggeri nei collegamenti nazionali con le isole.
In un momento in cui tutto il mondo prova ad essere unito per affrontare un’emergenza senza eguali, appare persino inimmaginabile che si consumino delle energie ad alimentare polemiche e strumentalizzazioni divisive all’interno della comunità portuale.
Il compito di questo ente, come di tutte le AdSP, è ora cercare di fronteggiare con tutti gli strumenti a disposizione il drammatico impatto che la diffusione del coronavirus sta avendo sui porti italiani. E’ una battaglia che, silenziosamente, tutti i dipendenti di questa amministrazione stanno combattendo dentro e fuori gli uffici. E allora proseguiamo con l’incessante ricerca di sostegno, anche finanziario, da parte del Governo e della Regione Lazio, con le azioni rivolte alla realizzazione di attività anche straordinarie che moltiplichino il lavoro ordinario e con il dialogo costantemente aperto con i nostri interlocutori per collaborare ad individuare tutte le soluzioni possibili di tenuta prima e, di rilancio poi, dell’economia portuale.
Ce la faremo a sostenere questo porto ma senza urla e senza proclami con il lavoro fondamentale della nostra struttura amministrativa che non ha mollato neanche per un minuto e con le imprese che si fanno avanti, con serietà e pacatezza, per fornire contributi di pensiero alla superiore ‘causa di tutti’.
Non lo raccontiamo ogni giorno, è vero, ma non abbiamo il tempo di farlo e questo, nel mondo dei social, probabilmente non paga.
Ci appelliamo al buon senso, al senso di responsabilità, all’amore per il bene comune, siamo e restiamo a disposizione di tutti coloro che esortiamo a collaborare con noi per fare fronte comune ed affrontare, mitigare e superare nel modo migliore l’attuale drammatica fase emergenziale cercando al meglio di coniugare l’operatività del porto con la tutela della salute di tutti coloro che devono continuare a lavorare.
Anche a Civitavecchia, come nel resto del mondo, uniti si vince”.

Francesco Maria Di Majo – Presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale
Roberrta Macii – Segretario Generale dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale