Del Monte: “Alle assunzioni da concorso si preferiscono quelle di partito”

ombretta del monteCIVITAVECCHIA – “Perché bloccare le assunzioni dei cittadini vincitori del concorso da Istruttore amministrativo indetto dalla precedente amministrazione penalizzando sia candidati esterni alla ricerca di un posto di lavoro sia i dipendenti interni che, non vedono riconosciuta la giusta professionalità?”. E’ quanto si domanda la Rete dei Cittadini che critica la politica interna della nuova amministrazione.
“Dai primi atti della giunta Tidei – afferma la Presidente Ombretta Del Monte (nella foto) – e dalle assunzioni effettuate a suon di decine di migliaia di euro, tutte assunzioni di tessera e varie appartenenze, non ci sembra che si voglia invertire la rotta. In questo caso ci stiamo trovando di fronte non al cambiamento tanto strombazzato ma alla riproposizione di vecchie metodologie operanti a tutelare interessi di caste e di appartenenze all’ombra delle istituzioni, con grave danno per la democrazia e i cittadini. L’aver bloccato la graduatoria dei concorsi già espletati, facendo naufragare i sogni e le speranze di tante persone, lo reputiamo atto di scorrettezza e scarsa sensibilità verso cittadini che avevano pensato, partecipando ad un concorso pubblico, di aver risolto il problema del lavoro. Si è preferita, invece, la strada delle assunzioni di partito, preferendo al modello del merito, derivante da un concorso pubblico, il modello clientelare”.