Da Prc e Pdci una petizione contro la chiusura del Centro trasfusionale

428

CIVITAVECCHIA – Prc e Pdci organizzano una petizione popolare con la quale si chiede al Presidente della Regione Lazio Zingaretti di non chiudere il Centro trasfusionale dell’ospedale S. Paolo.
“Le politiche di risparmio adottate in ogni forma dal governo nazionale e da quello regionale – si legge in una nota stampa dei due partiti – spesso sembrano essere scelte politiche dettate più dalla necessità che dalla sobrietà. In questo senso riteniamo sia stata decisa la scelta di chiudere il Centro trasfusionale dell’ospedale S. Paolo di Civitavecchia. Un centro, quello del S. Paolo, a servizio di un ampio comprensorio territoriale che in estate triplica la propria densità se ci si aggiunge il transito ed il soggiorno dei passeggeri e il flusso dei turisti che si intensificano nell’area portuale. Riteniamo che il rigore imposto dalla crisi del capitalismo sia più derivato da sprechi e mal gestione della sanità più che da i veri e propri costi del mantenimento di un servizio sanitario pubblico e utile alla cura e alle emergenze sanitarie. In ogni caso pensiamo che scelte politiche di questo tipo che vedono, ancora una volta, negato il diritto alla salute debbano essere contrastate in ogni modo possibile”.
Chi vuole può recarsi a firmare la petizione presso banchetti insediati al mercato e all’ospedale S. Paolo di mattina o di fronte al teatro Traiano nel pomeriggio. Si può anche firmare presso la sede di Rifondazione Comunista in via dei bastioni 6 dal lunedì al venerdì dalle ore 17 alle ore 19.