CSP e Tedesco alzano le mani: sospesa la sperimentazione dei nuovi orari del “porta a porta”

CIVITAVECCHIA – Troppi disagi e troppe critiche. Civitavecchia Servizi Pubblici e la Giunta Tedesco si arrendono davanti all’evidenza dei disagi creati dalla sperimentazione del nuovo orario di lavoro per gli addetti al servizio di raccolta Porta a Porta in zona 1 e annunciano la sospensione provvisoria del provvedimento. Una decisione, precisa CSP in una breve nota stampa, maturata dopo le richieste presentate unitariamente dai sindacati di categoria.

“Quanto sopra – si legge nella nota di CSP – al fine di agevolare un costruttivo clima di confronto e dialogo con le parti sociali, in vista di un prossimo incontro che si terrà il 18 giugno pv, nonché al fine di superare alcuni problemi tecnici che si sono ravvisati nei primi giorni di sperimentazione. Si avvisano i signori utenti residenti in zona 1 che, pertanto, il servizio di raccolta rifiuti porta a porta riprenderà, fino a nuove disposizioni, con l’orario notturno precedentemente in vigore”.

Nessun passo indietro, invece, al momento, sull’introduzione della differenziata su strada nel centro cittadino prevista per luglio; ma non è detto che a questo punto, in tale clima di assedio e crisi interna, l’Amministrazione comunale non receda anche su questa scelta.