Covid-19, ecco come differenziare correttamente

31

CIVITAVECCHIA – L’Amministrazione comunale ricorda che, fin dallo scorso marzo, è stato istituito da Civitavecchia Servizi Pubblici un servizio dedicato alla differenziazione dei rifiuti in caso di isolamento domiciliare, in maniera tale da garantire il massimo livello possibile di differenziazione dei rifiuti, compatibilmente con le esigenze legate all’emergenza Covid-19.

Per quanto riguarda i rifiuti prodotti in abitazioni dove non soggiornano soggetti positivi al tampone da coronavirus o in quarantena obbligatoria, si raccomanda di continuare a fare la raccolta differenziata. Andranno gettati nella raccolta indifferenziata fazzoletti di carta, mascherine e guanti: la raccomandazione è chiudere tale frazione in più sacchetti, uno dentro l’altro, resistenti e ben chiusi con legacci o nastro adesivo. Per la frazione di rifiuti “pannolini e pannoloni” e per la frazione di organico (“umido”) utilizzare sacchetti di adeguata resistenza (o più sacchetti uno dentro l’altro) assicurando che non ci siano dispersioni. La frazione carta e la frazione plastica andranno chiuse in sacchetti. La raccomandazione è di usare guanti in lattice per maneggiare i rifiuti e i contenitori condominiali.

Per quanto riguarda invece i rifiuti prodotti in abitazioni dove soggiornano soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, va interrotta la raccolta differenziata. Tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura, sono considerati indifferenziati e quindi raccolti e conferiti insieme, dentro almeno due sacchetti (uno dentro l’altro), chiudendo i sacchetti adeguatamente e usando guanti monouso, senza schiacciare i sacchi con le mani ed evitando l’accesso ad animali dove sono presenti i sacchetti. Il ritiro dei rifiuti avverrà lunedì, mercoledì e sabato.