Civitavecchia c’è: “Che aspetta l’Amministrazione Tedesco ad uscire dalla Città Metropolitana?”

CIVITAVECCHIA – Dall’associazione politica “Civitavecchia c’è” riceviamo e pubblichiamo:

“Leggiamo le dichiarazioni del Sindaco Tedesco e rimaniamo colpiti perché, a parte i rom, la città Metropolitana, come prima la provincia di Roma, hanno sempre provato e spesso sono riusciti, a sviluppare progetti di impianti e di smaltimento dei loro rifiuti urbani oltre che trasferire sotto varie forme inquinamento e deterioramento sociale nel nostro territorio.
Il governo di Roma ha sfruttato e continua a sfruttare la nostra città senza dare nulla in cambio e senza neanche ascoltarci in merito alle decisioni sulle cose più sfavorevoli.
Per questo preghiamo il Sindaco di essere veritiero, nei confronti della città,poiché sa perfettamente che nello spirito e nelle finalità della costituzione della città Metropolitana veniva previsto: la Capitale quale salotto buono, la periferia per accogliere i servizi e nelle zone più lontane possibili le peggiori servitù.
Allora ci domandiamo, perché non ci siamo attivati a tempo debito?
Comunque le parole del Sindaco sono “dolce musica” per le orecchie di chi come noi si batte da tantissimo tempo per uscire dalla sudditanza di Roma e proprio per questo sono state raccolte tante firme, fatto petizioni ecc. ecc.
Vogliamo comunque ricordare anche a seguito delle tante “prese di posizione” di politici importanti, tra cui l’On. Battilocchio e la Presidente del Consiglio Mari, nel programma della coalizione che attualmente amministra, uno dei punti fondamentali era l’uscita dalla città Metropolitana purtroppo disattesa e quindi .. senza ma e senza se.. bisogna immediatamente recuperare il terreno perduto onde evitare la perdita di fiducia e stima dei cittadini verso le figure istituzionali che promettono e non mantengono”.

Civitavecchia C’è