Ceccarelli: “Nel quartiere Benci e Gatti abbiamo fatto il possibile”

360

CIVITAVECCHIA – L’Assessore ai lavori pubblici Alessandro Ceccarelli replica al consigliere di minoranza Mirko Mecozzi dopo le accuse all’Amministrazione comunale di aver abbandonato il quartiere Benci e Gatti.

“Ho seguito le esternazioni del Consigliere comunale Mirko Mecozzi per altri casi che ha denunciato (come la paternità della viabilità Zona Industriale – Pantano (Fontanatetta) ed altro) – afferma l’assessore – Siamo in campagna elettorale. Ma questa volta ho deciso di rispondere per dovere di chiarezza. Ricordo che la vicenda che il consigliere richiama si è svolta lo scorso anno, nel pieno della siccità, con cittadini giustamente infuriati. Abbiamo posato una nuova condotta da Via Benci e Gatti verso il piazzale e questa attività ha permesso il ritorno alla normalità. Ma non mi sono fermato. Dato che a Civitavecchia chi non ha un serbatoio è svantaggiato, è stata approvata a dicembre 2017 una delibera di Giunta per concedere le aree comunali a titolo gratuito per far installare ai residenti serbatoi con autoclave nelle aiuole di fronte ad ogni palazzo, stante l’impossibilità per carenza di spazi di poterli prevedere all’interno. Sono convinto che sia stato fatto tutto il possibile. Il Comune non può installare gli impianti suddetti che sono privati. Si tratterebbe di improprio utilizzo di denaro pubblico”.