Bike sharing, il Comune acquisisce 100 biciclette a pedalata assistita

CIVITAVECCHIA – Con l’approssimarsi della bella stagione, prende forma il nuovo servizio di Bike sharing a Civitavecchia. Un servizio in più a disposizione sia dei residenti che dei visitatori, che sarà affidato in gestione attraverso un bando predisposto dal servizio Ambiente ed approvato nel corso dell’ultima giunta.

Sono cento le biciclette a pedalata assistita comprensive di batteria già a disposizione dell’Amministrazione comunale. Il progetto prevede l’affidamento della gestione del sistema di “Bike sharing” a flusso libero (Free floating) nel Comune di Civitavecchia.

Spiega il Vicesindaco Manuel Magliani, relatore della delibera: “Il sistema free floating consente una fruizione del servizio più capillare e diffusa: i fruitori potranno lasciare i mezzi in strada, senza l’obbligo di utilizzare alcuna bicistazione, ciò significa che l’utilizzo del bike sharing potrà essere più funzionale ai bisogni del singolo fruitore, anche per raggiungere quartieri periferici o la zona industriale. I mezzi, a pedalata assistita, sono dotati di antifurto con geolocalizzatore e di ruote antiforatura”.

Non solo: “Nel servizio che andiamo ad affidare è prevista anche la fornitura, da parte dell’aggiudicatario, di 50 monopattini elettrici che saranno parte integrante del servizio di bike sharing. Sarà previsto un servizio di assistenza e ogni mezzo rubato o reso inservibile dovrà essere immediatamente restituito. Nel capitolato messo a bando sono state inserite altre garanzie per l’Amministrazione e l’utenza: ci sono insomma tutti gli ingredienti affinché il nuovo Bike sharing di Civitavecchia possa essere un servizio davvero utile, una alternativa sostenibile e conveniente alla mobilità in città”, conclude Magliani.