Avviso pubblico per l’erogazione di “assegni di cura” in favore di soggetti non autosufficienti

CIVITAVECCHIA – E’ stato pubblicato sul sito del comune di Civitavecchia l’avviso per l’erogazione di assegni di cura in favore di soggetti non autosufficienti.

A darne notizia l’assessore ai servizi sociali del comune di Civitavecchia Cinzia Napoli: “La Regione Lazio ha finanziato l’attivazione di interventi di aiuto alla persona in condizione di non autosufficienza, mediante l’erogazione di un contributo economico denominato “assegno di cura”. L’assegno di cura dovrà essere finalizzato a realizzare: l’assistenza domiciliare diretta erogata tramite idoneo organismo individuato dal richiedente tra quelli iscritti nel registro distrettuale dei soggetti gestori dei servizi alla persona; l’assistenza domiciliare indiretta fornita da organismi del Terzo o personale di accudimento, a seguito di regolare contratto di lavoro, necessariamente iscritti negli appositi registri distrettuali”.

I destinatari sono persone residenti in uno dei Comuni del Distretto Socio-Sanitario 1 Roma 4 (Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa ed Allumiere) che presentino un ISEE (sociosanitario o per prestazione agevolate rivolte a minorenni) inferiore o pari ad Euro 14.000,00, che non siano già beneficiari di interventi similari erogati da Enti pubblici e che si trovino in una delle seguenti condizioni: soggetti totalmente e permanentemente non autosufficienti, soggetti temporaneamente non autosufficienti, soggetti parzialmente e permanentemente non autosufficienti
L’assegno di cura verrà erogato mensilmente per un periodo di mesi 6 e verrà concesso fino ad esaurimento dei fondi disponibili. L’entità del contributo può variare da un minino di Euro 100,00 mensili fino ad un massimo di Euro 600,00 mensili.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande potranno essere presentate dalle ore 8,00 del 07/06/21 fino alle ore 12,00 del 09/07/21esclusivamente online accedendo al sito internet del comune di residenza www.comune.civitavecchia.rm.it, www.comune.santamarinella.rm.it, www.comune.allumiere.rm.it, www.comune.tolfa.rm.it.
Comunque i cittadini, in possesso dei requisiti, compresi coloro che stanno già beneficiando delle prestazioni suddette potranno presentare domanda esclusivamente online accedendo al seguente link tramite utilizzo dello SPID:

https://comunecivitavecchia.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=DIS_004

Qualora siano impossibilitati a farlo autonomamente, per la compilazione della domanda online, gli interessati potranno rivolgersi al PUA, situato nella sede del proprio comune di residenza, raggiungibile sia telefonicamente che presso le varie sedi territoriali solo previo appuntamento:

A Civitavecchia c/o Poliambulatorio ASL via Etruria n. 34 Tel. 3346195660 (chiamare lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 14,00; martedì e giovedì dalle 13,00 alle ore 14,00)

A Santa Marinella c/o Poliambulatorio ASL via Valdambrini n. 115 Tel. 3387287866 (chiamare martedì dalle 14,00 alle 17,30, mercoledì dalle 8,00 alle 13,00, giovedì dalle 9,00 alle 13,00/dalle 14,00 alle 17,30)

A Tolfa c/o Poliambulatorio ASL largo Donatori del sangue n. 13 Tel. 3387287866 (chiamare martedì dalle 8,00 alle 13,00)

Ad Allumiere c/o Poliambulatorio ASL via Civitavecchia n. 10 Tel. 3387287866 (chiamare lunedì dalle 8,00 alle 13,00).

Per informazioni ci si può rivolgere anche ai Servizi Sociali del Comune di residenza.

Documenti richiesti per la compilazione della domanda

– Copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità della persona non autosufficiente e del rappresentante legale ai sensi di legge (Tutore, Amministratore di Sostegno o genitore solo in caso di minori, persona incaricata a seguito di procura) qualora la domanda sia presentata da quest’ultimo;
– Copia del provvedimento di nomina del tutore, curatore o amministratore di sostegno o della procura (se la domanda è presentata da persona incarica di svolgere tali funzioni);
– Certificato attestante il grado di non autosufficienza da compilarsi a cura del Medico curante da rendere su apposita modulistica;
– Dichiarazione, da redigere su apposita modulistica, rilasciata dal genitore che non provvede alla presentazione dell’istanza (non figura come richiedente) di adesione all’attivazione degli interventi richiesti in favore del minore e copia del suo documento di riconoscimento (solo nel caso di richiesta di accesso ad interventi assistenziali in favore di minori, e nel caso in cui non via sia un affidamento del minore in via esclusiva ad un solo genitore).
– Eventuale copia del decreto del Tribunale attestante l’affidamento del minore in via esclusiva ad un solo genitore;
– Contratto di assunzione del personale di assistenza se già in possesso;

Modelli di certificazione da allegare alla domanda online
Modelli per la certificazione della condizione di non autosufficienza.