Attivisti M5S: “Rientro a scuola tra caos e degrado, si utilizzino i percettori del reddito di citaddinanza”

29

CIVITAVECCHIA – “Un rientro sui banchi che poteva essere decisamente organizzato meglio. Sono molti, infatti, i disagi che i genitori hanno riscontrato all’esterno delle scuole”.

A denunciarlo sono gli attivisti del M5S che segnalano “macchine in doppia e terza fila, passaggi interclusi, assenze di passaggi pedonali per gli studenti, che al Marconi, solo per fare un esempio, arrivano al cancello passando praticamente in mezzo a una strada stretta e trafficata”.

Emblematico è il caso del materasso abbandonato insieme a un piatto di mangimi per gli animali a pochi metri dal cancello della materna del Pappachini a San Gordiano.

“Ci permettiamo – affermano gli attivisti – di suggerire di utilizzare, come fanno ormai tantissimi i comuni, i percettori del reddito di cittadinanza per affiancare il servizio volontario di vigilanza delle scuole e che facciano anche le dovute segnalazioni agli enti preposti come Comune e C.S.P., visto che il Governo ha stanziato anche molti fondi per queste esigenze”.