Anche Moscherini alla manifestazione contro la discarica. Tidei e Luciani: “Non c’era”

361

tidei e lucianiCIVITAVECCHIA – Anche il sindaco Moscherini questa mattina ha partecipato al sit in di protesta a Roma per dire “no” alla megadiscarica ad Allumiere. “Ho ritenuto necessario aderire alla manifestazione di piazza SS. Apostoli – ha spiegato il sindaco Moscherini – per ribadire a chiare lettere la contrarietà di Civitavecchia a questo progetto. Noi, come amministrazione comunale, abbiamo presentato un’alternativa alla combustione, ovvero il progetto Arrow Bio, che è assolutamente ecocompatibile e moderno. Al tempo stesso rimaniamo della convinzione che ogni comune dovrebbe occuparsi dei rifiuti di casa propria, evitando di progettare megadiscariche nelle aree limitrofe. Quella contro il sito ad Allumiere è una battaglia trasversale, che non ha colori politici ed è per questo che tutti i sindaci del comprensorio, in maniera unitaria si sono recati a Roma per far sentire la propria voce. Prima del 12 aprile, bisogna mobilitarsi, non solo nelle piazze, per impedire che Allumiere diventi uno dei siti indicati per il post- Malagrotta”.
Ma la presenza di Moscherini a Roma non è stata notata da Pietro Tidei ed Enrico Luciani che, in una nota congiunta, affermano di non aver visto il Primo cittadino alla manifestazione capitolina, aprendo una nuova polemica a distanza. “Sabato mattina – affermano – di fronte alla Prefettura il sindaco uscente Moscherini non c’era. Noi sì e non l’abbiamo visto. Ora le cose sono due: o mente, e non sarebbe una novità, o a ha sbagliato manifestazione.
Sta di fatto che Moscherini non c’era, come testimonia anche il comitato organizzatore, e che sulla discarica di S. Lucia ha la coscienza sporca: l’accordo Alemanno-La Russa che ha aperto le porte all’ipotesi discarica di Allumiere in zona militare, aveva infatti due illustri padrini, la Polverini e Moscherini che ora fa il nesci e racconta di essere stato alla manifestazione. Comunque lui sabato mattina non c’era”.