Al via il progetto “Yep-Med”, per fornire nuove opportunità di lavoro nell’area mediterranea

24

CIVITAVECCHIA – E’ partito ufficialmente il progetto “Youth Employment in the Ports of the Mediterranean” (“YEP-MED”), cofinanziato dallo strumento delle politiche di vicinato dell’UE (ENI CBC MED) e guidato dalla Escola Europea in cui l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale è l’unico partner italiano presente. Premiato lo scorso 25 aprile per un valore di quasi tre milioni di euro, il progetto si prefigge di sviluppare la formazione sulla logistica portuale e le risorse professionali adatte alle esigenze del settore per rafforzare l’occupazione dei giovani. YEP-MED mira, inoltre, ad aumentare e migliorare le opportunità di occupazione locale attraverso la creazione di veri e propri programmi di doppio apprendimento con inserimento lavorativo, rafforzando il ruolo delle PMI che operano negli ecosistemi portuali per la futura creazione di posti di lavoro.

Il 7 e 8 ottobre, il progetto ha preso formalmente il via, riunendo oltre alla Escola Europea – Intermodal Transport e ai Porti di Roma e del Lazio, i presidenti delle Autorità Portuali Barcellona, Marsiglia, Valencia, Tunisi, Damietta e Aqaba, la Camera di Commercio di Beirut e altri insigni rappresentanti delle aziende partner e gli stakeholders in un evento internazionale organizzato in videoconferenza.

Il 7 ottobre, i presidenti delle Autorità ??partecipanti hanno fornito le proprie analisi e prospettive sui settori della logistica e dei trasporti nella regione. La seconda giornata della conferenza è stata, invece, dedicata agli incontri tra i diversi partner per gettare le basi di lavoro dei prossimi mesi, che vedranno i partecipanti impegnati per circa tre anni.

“Le attività previste dal progetto “YEP-MED” vanno nella stessa direzione del lavoro svolto negli ultimi anni in collaborazione con la Escola Europea, la cui posizione di capofila del progetto è, per noi, una garanzia. Con YEP-MED continua il nostro percorso che mira alla promozione dell’intermodalità, della sostenibilità e delle Autostrade del Mare, nella prospettiva di attivare nuovi collegamenti commerciali con i Paesi del Nord Africa. Come AdSP siamo impegnati anche con l’Associazione MEDPorts, della quale ho l’onore di essere Vicepresidente e che è stata costituita circa due anni fa proprio con l’obiettivo di una migliore integrazione della cooperazione tra i porti del Nord e del Sud del Mediterraneo. E YEP-MED, che si colloca perfettamente all’interno di questi obiettivi, consentirà al porto di Civitavecchia di rafforzare le relazioni con i porti della Tunisia e dell’Egitto anche in vista della realizzazione di nuove linee commerciali”, ha dichiarato il Presidente dell’AdSP, Francesco Maria di Majo.