“Al lavoro per un nuovo Piano urbano della Mobilità sostenibile”

203

CIVITAVECCHIA – Ieri pomeriggio si è tenuta in comune la prima riunione volta a riordinare il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS).
Erano presenti l’assessore alla mobilità Enzo D’Antò, il sottoscritto in quanto vice presidente di commissione consiliare, i responsabili di CSP e l’azienda che ha ottenuto in affidamento la stesura del piano.

Tenendo ben presente il nostro programma elettorale votato dai cittadini nel 2014, abbiamo iniziato a stendere le basi per programmare una città non solo più accessibile ma anche più sicura e meno inquinata. Ci siamo posti infatti l’obiettivo di lavorare per una città pensata per i pedoni, i ciclisti e mezzi a impatto ambientale zero; una maggiore autonomia da parte di persone con mobilità ridotta, bambini e anziani che significa anche maggior sicurezza.

Di pari passo stiamo riorganizzando il trasporto pubblico, grazie anche ai nuovi mezzi, per adeguarlo ad uno standard di qualità con corse più frequenti; complementare sarà l’offerta del bike sharing che stiamo ripensando in maniera più rispondente alle attuali esigenze dei cittadini.
La tecnologia sarà il supporto per facilitare, oltre la stesura del PUMS, anche la mobilità sostenibile e la sosta.

Il PUMS che vogliamo infatti è un piano che sia anche condiviso e partecipato con i cittadini, dove un’idea può diventare realtà attraverso strumenti di partecipazione che attiveremo subito dopo l’estate.
Civitavecchia deve entrare nel futuro anche dal punto di vista della mobilità e, grazie alle nuove possibilità offerte dalle tecnologie moderne e i nuovi mezzi, si dovrà uscire dalla mentalità del dover parcheggiare l’auto privata davanti alla propria destinazione che è una delle principali cause del caotico traffico cittadino.

 

Salvatore Cardinale Consigliere Comunale M5S