AdSP incontra i sindacati, di Majo: “Illustrati i piani di sviluppo che porteranno lavoro e occupazione”

16

CIVITAVECCHIA – Mai come adesso c’è bisogno di sinergia. E’ stato sottolineato ieri pomeriggio nell’ambito dell’incontro voluto dall’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale con i rappresentanti sindacali, confederali e di categoria, nel quale l’ente ha ribadito che è e sarà presente per ascoltare le istanze che arrivano dai lavoratori del porto attraverso le rappresentanze sindacali, a partire dalla vertenza che interessa i lavoratori della GTC.

“Dal 1 settembre l’ente ha una squadra – ha sottolineato di Majo nel corso della riunione – discutiamo i problemi e li portiamo avanti per risolverli, ma abbiamo bisogno della collaborazione di tutti e di unità d’intenti per far sì che i porti del network laziale, Civitavecchia in primis, possano concretizzare tutti i progetti che in questi anni abbiamo portato avanti e che, adesso, grazie anche ai finanziamenti del Governo e alle possibilità che ci vengono offerte dall’Europa, potremo finalmente realizzare. Ad agosto sono già arrivati 100 milioni dal MIT e a breve partiranno nuovi ed importanti progetti infrastrutturali. E questo significa essenzialmente nuova occupazione per un territorio da sempre provato sotto questo punto di vista. Nei prossimi quattro anni di posti di lavoro ce ne saranno a centinaia e l’AdSP e i sindacati devono, fin da ora, pensare ad un piano di supporto per le imprese che verranno qui a lavorare”.

Nel corso dell’incontro, il Presidente ha quindi annunciato che nei prossimi giorni saranno convocati tavoli tematici, con le associazioni sindacali di categoria e le imprese interessate, al fine di affrontare e dare risposte concrete alle principali vertenze in essere nello scalo. Si partirà giovedì: il primo tavolo sarà quello della GTC.