“Viene fatta la manutenzione al depuratore della ex De Carolis?”

0
446

caserma de carolisCIVITAVECCHIA – “Chi si prende cura dell’impianto di depurazione dell’ex caserma De Carolis sommariamente riconvertita in centro di accoglienza?”. La domanda la pone il Popolo della Città che si fa portavoce delle rimostranze dei residenti.
“Cattivi odori – afferma in una nota il movimento politico – da diversi giorni creano disagio agli abitanti nella zona: sembrano provenire dalla struttura abbandonata e adattata alla meno peggio per fronteggiare l’emergenza immigrati di inizio estate. Fino a quando la caserma era funzionante e si chiamava De Carolis, senza l’’ex’, l’intervento periodico dell’autospurgo ‘decongestionava’ il depuratore, attività che non risulta sia stata messa in programma da quando la struttura ha riaperto per ospitate i migranti. Più il tempo passa e più escono fuori i limiti e le carenze di una struttura vetusta e dismessa da anni e già questo, ad emergenza finita e nella ordinaria amministrazione, dovrebbe far riflettere i responsabili per  valutare se è il caso di continuare a tenerla aperta facendo vivere gli immigrati in tali condizioni (dentro e fuori la struttura) o, meglio, ridistribuire gli ospiti presenti nei ‘veri’ centri d’accoglienza permanenti, più attrezzati e dignitosi, presenti nel Lazio e in tutto il territorio nazionale”.

NO COMMENTS