Bob Dylan nei giorni del COVID-19 ci regala 2 brani dopo anni di silenzio

947

Il menestrello è tornato. Dopo otto anni di silenzio, ci regala due nuove sorprese.
La prima, “Murder must foul”, lanciata venerdì 27 marzo a mezzanotte su Twitter, dura oltre 17 minuti ed è una ballata sull’assassinio di John Fitzgerald Kennedy e i sogni infranti degli anni 60.
Dylan scrive: ‘‘Questa è una canzone inedita che abbiamo registrato qualche tempo fa e che potreste trovare interessante… Abbiate cura di voi, state attenti e che Dio vi benedica”.

Dopo tre settimane, c’è una nuova sorpresa: “I contain multitudes”, un nuovo brano, poco più di quattro minuti. Forse però non è una nuova canzone, ma la stessa che continua.

Ci sono le sue passioni letterarie, a cominciare da Walt Whitman con citazioni del capolavoro “Foglie d’erba” per continuare con Edgar Allan Poe.
“Oggi, domani e anche ieri i fiori stanno morendo come tutte le cose” è l’incipit della nuova canzone del cantautore e ce lo dice, in questo periodo di clausura forzata, utilizzando un linguaggio a dir poco criptico .
Con voce chiara, dolce e comprensibile come mai, presenta le “sue/nostre contraddizioni”.
Tanti i messaggi da scoprire, comprendere, che fanno riflettere. Non basta una traduzione letterale, la canzone è piena di riferimenti e citazioni, che non è sempre facile capire  cosa vogliano dire.
Bob Dylan Premio Nobel per la letteratura nel 2016, icona internazionale della musica del nostro tempo, ci regala con la sua chitarra nuovamente canzoni della speranza.. “I Tempi Stanno Cambiando”

TRADUZIONE DI “I contain multitudes”

Oggi, domani e anche ieri
I fiori stanno morendo come tutte le cose
Seguimi da vicino, vado a Balian Bali
Perderò la testa se non verrai con me
Mi agito con i capelli e combatto le faide
Contengo moltitudini
Ho un cuore da favola, come il signor Poe
Ho scheletri nei muri delle persone che conosci
Berrò alla verità e alle cose che abbiamo detto
Berrò all’uomo che condivide il tuo letto
Dipingo paesaggi e dipingo nudi
Contengo moltitudini
Cadillac rossa e baffi neri
Anelli sulle dita che luccicano e lampeggiano
Dimmi, qual è il prossimo? Che cosa dobbiamo fare?
Metà della mia anima, piccola, ti appartiene
Reliquia e gioco con tutti i giovani
Contengo moltitudini
Sono proprio come Anne Frank, come Indiana Jones
E quei cattivi ragazzi britannici, i Rolling Stones
Vado fino al limite, vado fino alla fine
Vado proprio dove tutte le cose perse vengono fatte di nuovo bene
Canto le canzoni di esperienze come William Blake
Non ho scuse da fare
Tutto scorre allo stesso tempo
Vivo sul viale del crimine
Guido auto veloci e mangio fast food
Contengo moltitudini
Petali rosa, jeans blu rossi
Tutte le belle cameriere e tutte le vecchie regine
Tutte le vecchie regine di tutte le mie vite passate
Porto quattro pistole e due grandi coltelli
Sono un uomo contraddittorio, sono un uomo di molti umori
Contengo moltitudini
Brutto vecchio lupo, ti mostrerò il mio cuore
Ma non tutto, solo la parte odiosa
Ti venderò lungo il fiume, ti metterò un prezzo in testa
Cosa posso dirti di più? Dormo con la vita e la morte nello stesso letto
Perdersi, signora, alzati dal mio ginocchio
Tieni la bocca lontana da me
Terrò aperto il percorso, il percorso nella mia mente
Vedrò che non c’è più amore alle spalle
Suonerò le sonate di Beethoven e i preludi di Chopin
Contengo moltitudini