Approvato in Consiglio dei Ministri il ddl modifica Codice della strada dal 1° marzo

Il giorno ventisette Febbraio il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di Legge che delega al Governo la modifica del Codice della strada. Come indicato nel comunicato stampa il testo ha ” l’obiettivo di assicurare una maggiore  tutela della sicurezza stradale”, sono previste infatti l’inasprimento delle sanzioni per comportamenti che verranno  accertati essere particolarmente pericolosi e lesivi per gli utenti della strada con particolare riguardo ai ciclisti.
Sempre in riferimento agli utenti deboli vengono previste “criteri per la progettazione e la costruzione  di infrastrutture stradali e di arredi urbani finalizzati alla sicurezza degli utilizzatori di veicoli a due ruote e dei  dispositivi per la mobilità personale.

Il ddl  inoltre prevede la semplificazione delle procedure che disciplinano la modifica delle caratteristiche dei veicoli in circolazione con particolare riguardo alle persone disabili. In discussione anche l’innalzamento del limite di velocità sulle autostrade a tre corsie fino a 150 km/h, proposta che sta già causando critiche da parte di alcune associazioni.
Ora il governo avrà 18 mesi di tempo per adottare i decreti legislativi

-roberta Piroli