Ladispoli. Liste d’attesa al Tsmree, Comuni e Asl cercano soluzioni

0
637

paliottaLADISPOLI – Incontro tra le amministrazioni comunali di Ladispoli e Cerveteri e i dirigenti della Asl presso i locali del Tsmree (ex Utr) dopo una petizione sottoscritta da parte di genitori di bambini che usufruiscono dei servizi del settore materno infantile di via Pescara.
La nota lamentava la lunga lista di attesa cui le famiglie debbono sottostare prima che i bambini possano essere presi in carico dalla struttura territoriale che, lo ricordiamo, eroga servizi di logopedia, psicomotricità e psicoterapia, oltre a problematiche relative ai locali sanitari.
Presenti il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta, l’assessore di Cerveteri Concetta Galluso, il direttore Sanitario Giuseppe Quintavalle e il dirigente del servizio materno infantile Antonio Castellano oltre al consigliere provinciale Gabriele Lancianese.
Dopo una visita ai locali il direttore sanitario ha assicurato un immediato intervento per ripristinare la fruibilità della porta di sicurezza e la completa agibilità dei bagni, trovando nuova sistemazione per gli armadi e gli oggetti che impediscono attualmente il corretto utilizzo dei luoghi.
Il sindaco Paliotta ha dato ampia disponibilità per analizzare la possibilità di approvare la realizzazione di una volumetria tecnica laddove si rendesse necessario reperire nuovi spazi da utilizzare come deposito.
Inoltre il direttore sanitario ha preso debita nota delle oltre 200 domande in lista di attesa impegnandosi nell’immediato a chiedere alla Regione Lazio una deroga per l’assunzione di una logopedista, soluzione che sicuramente darebbe una grande risposta al sempre crescente numero di richieste di inizio terapia.
“Vedremo nelle prossime settimane – ha detto Paliotta – quali risultati si riuscirà ad ottenere, risultati che tutti auspichiamo positivi e che saranno certamente frutto di una sinergia tra le amministrazioni di Ladispoli e Cerveteri e quella della Roma F”.

NO COMMENTS