CGIL su “Nave della legalità”: “Disoccupazione brodo di coltura per l’illegalità”

319

CIVITAVECCHIA – “Abbiamo partecipato, come Segreteria della CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia”, alla cerimonia – svoltasi ieri pomeriggio presso il porto di Civitavecchia – che ha preceduto la partenza della “Nave della Legalità” sulla quale sono saliti oltre 1.500 giovani studenti insieme ai massimi rappresentanti delle Istituzioni nazionali.
I passeggeri della nave, insieme a tanti altri ragazzi provenienti da tutte le parti d’Italia (oltre 20.000), parteciperanno oggi a Palermo alla manifestazione per ricordare il 22° anno delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio.
Abbiamo donato una targa, coniata in occasione del 120° anniversario dalla costituzione della CdL di Civitavecchia, al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano e alla Presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi.
Sulla targa è scritto “Lavoro e Legalità” nella convinzione, come abbiamo detto al Presidente Napolitano e all’Onorevole Bindi, che la disoccupazione, il disagio sociale e l’incertezza per il futuro rappresentano un “brodo di coltura” per il crimine e l’illegalità. La lotta per il lavoro e per i diritti dei lavoratori (soprattutto in questa stagione di crisi ed in particolare in territori come quello di Civitavecchia, particolarmente colpiti dal dramma occupazionale) è parte importante dell’impegno politico, civile e morale per la Legalità!”

  Il S.G. CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia” Cesare Caiazza