Violenza di genere, nuove frontiere attraverso il genoma

426

CIVITAVECCHIA – La sezione Fidapa BPW Italy di Civitavecchia, presieduta da Palmina Maria Falla, organizza martedì 10 aprile 2018, alle ore 16.30 presso la sala conferenze della CARICIV, il Convegno “Violenza di genere. EpiREVAMP, nuove frontiere del genoma.”

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Civitavecchia e dalla ASL ROMA 4, prevede interventi del dott. Giuseppe Quintavalle (Direttore Generale ASL ROMA 4), della dott.ssa Fiorella Annibali (Responsabile Nazionale Fidapa-BPW Italy della Carta dei diritti della bambina), di Laura Valery (Referente per la sezione Fidapa di Civitavecchia della Carta dei diritti della bambina), della dott.ssa Simona Gaudi (Dipartimento Ambiente e Salute. Istituto Superiore di Sanità), di Cristina Germani (Associazione Differenza Donna, operatrice dello sportello antiviolenza) e di Amelia Ciampa (Presidente della Consulta delle Donne).

Durante il Convegno la dott.ssa Gaudi illustrerà il progetto EpiREVAMP (promosso dall’Istituto Superiore di Sanità e coordinato dall’ospedale Galliera di Genova), che mira all’identificazione delle tracce della violenza nel genoma delle donne che l’hanno subita e delle riparazioni successive a un intervento psicoterapeutico. Il progetto ha al suo interno la prima biobanca dedicata alle donne che hanno subito violenza, e questa risorsa consentirà di identificare i segni della violenza anche a livello molecolare per prospettare interventi terapeutici più mirati ed efficaci. Il termine EpiRevamp deriva da epigenetica (recente branca degli studi genetici che si occupa dei cambiamenti che influenzano il fenotipo senza alterare il genotipo) e da REpellere Vulnera Ad Mulierem et Puerum.