Torna la “Festa dell’Infanzia”

459

CIVITAVECCHIA – Torna anche nel 2018 la Festa dell’Infanzia, organizzata dall’ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Civitavecchia e finanziata con fondi comunali e con un gentile contributo della Fondazione Cariciv.

L’evento ha come obiettivo il porre l’attenzione sul tema e i servizi della prima infanzia del Comune di Civitavecchia e sarà articolato su tre fasi: la Tavola Rotonda del 7 maggio, la Festa dell’Infanzia dell’8 e gli Open Day dei nidi e spazi baby nei giorni a seguire.

“Siamo molto soddisfatti dell’obiettivo raggiunto dall’assessorato alla Pubblica Istruzione – spiega la consigliera comunale Fabrizia Trapanesi – perchè anche quest’anno quello che sta diventando un appuntamento fisso riesce a ripetersi e ad incrementare le proprie attività. L’evento si compone di tre momenti diversi: la Tavola Rotonda, dove esperti del settore tratteranno tematiche relative alla prima infanzia e ai primi ingressi nelle strutture socio-educative; la parte ludica al parco Martiri delle Foibe (Uliveto), già gradita location negli scorsi anni, con un progetto ancora più ambizioso grazie all’intervento di numerosissime associazioni che hanno risposto al bando promosso dalla PI e che interverranno per far conoscere le loro attività di sostegno alla prima infanzia e alle famiglie sul territorio. Durante la Festa le famiglie potranno conoscere e confrontarsi in prima persona con le educatrici e i responsabili delle varie strutture e questa possibilità già negli anni passati è stata fruttuosa sia per le famiglie che per gli addetti ai lavori; la terza fase invece sarà quella degli Open Day: dopo il primo approccio avuto alla Festa dell’Infanzia con i responsabili delle strutture, queste potranno essere visitate nei giorni indicati dalla locandina”.

“L’amministrazione comunale – conclude – ha investito in questa festa perchè crediamo nel valore educativo di quest’evento che è un’occasione di informazione alle famiglie ma anche di comunione. Ringraziamo la Fondazione Cariciv che ogni anno conferma di credere in questo progetto, le dipendenti dell’ufficio alla PI che nonostante le esigue risorse economiche ed umane hanno svolto un ottimo lavoro dimostrando grande dedizione e a tutti quanti si sono resi disponibili con entusiasmo all’organizzazione dell’evento”.